www.progettidiluce.com

cartella stampa

EnglishAnnunciati i vincitori del concorso Progetti di Luce 2008

Milano, 3 Dicembre 2008. La rivista “FLARE Architectural Lighting Magazine” edita da Editrice Habitat, marchio editoriale del Gruppo Maggioli, annuncia i vincitori della nuova edizione del concorso Progetti di Luce, rivolto ai giovani designer, ai professionisti e agli studenti delle scuole di design, italiani e non, che sono stati chiamati a progettare un corpo illuminante a tipologia libera per ambiente domestico o di lavoro, che sviluppasse ed integrasse in un progetto compiuto i temi del basso consumo e della compatibilità ambientale.
Il concorso, organizzato da Editrice Habitat - Gruppo Maggioli in collaborazione con Matrec, la prima banca dati italiana gratuita di eco-design dedicata ai materiali riciclati e al loro impiego nel mondo della produzione e del design, è stato sponsorizzato da partner particolarmente attenti all'evoluzione del mercato e alle esigenze dei clienti, quali Osram, Erc, GiPlast, Steab, Firenze Tecnologia, Light+Building, Matelec, Sicailux.
Sono pervenute 220 proposte, di cui 215 in regola con le modalità di consegna previste dal bando di concorso.
Le 220 proposte progettuali pervenute sono state esaminate dai membri della Giuria che erano: Franco Raggi, Architetto e vicedirettore di FLARE, nel ruolo di Presidente; Patrizia Ruffato e Enrico Ghidi, in rappresentanza dello sponsor Gi Plast; Sara Cappellari, Pietro Tedesco, Mattia Crola in rappresentanza dello sponsor Osram; Franco Ilari, in rappresentanza dello sponsor Steab; Giorgio Antonelli, in rappresentanza della rivista FLARE e di Editrice Habitat – Gruppo Maggioli.
Erano inoltre presenti in qualità di osservatori con diritto di interlocuzione alla discussione ma senza diritto di voto, Rosanna Flori, Erika Giangolini e Mattia Cattaneo, in rappresentanza di Editrice Habitat – Gruppo Maggioli.
Prima della selezione la Giuria ha enunciato i parametri con cui si è proceduto alla valutazione degli elaborati, coerentemente con quanto pubblicato nel bando: originalità nel design, producibilità, qualità di presentazione.
La Giuria ha esaminato con attenzione tutti i progetti e, dopo un’intensa discussione, ha ritenuto opportuno premiare due progetti, assegnando una vittoria ex aequo.

Il primo premio è andato a:

il progetto Skyline,  eseguito da Alberto Benedetti e premiato con la seguente motivazione: “Per un progetto che, nella sua semplicità costruttiva e tecnica, realizza un oggetto di forte impatto comunicativo con pochi e strettamente necessari elementi. La tegola in lastra piana piegata traforata e il diffusore interno sono disegnati in modo da costruire una misurata ed elegante versione della comune tipologia della lampada a sospensione lineare. La leggera linea di puntini luminosi introduce un brillante elemento grafico e narrativo. Il progetto presenta anche positivi elementi di fattibilità ed economicità costruttiva che lo rendono interessante per una produzione concreta”.

il progetto Zipper, eseguito da John Niero e premiato con la seguente motivazione: “Per un progetto che affronta con misura e creatività il tema delle superfici luminose flessibili. Questa morfologia è resa possibile dall’uso di luci LED discrete e collegate in una regolare scansione spaziale all’interno di un sandwich di fogli in silicone che attenua e diffonde la luce abbagliante dei LED. L’idea di applicare su un lato una chiusura a lampo permette un’interessante flessibilità funzionale che costituisce il carattere innovativo di Zipper”.

Nel corso della valutazione preliminare sono state inoltre assegnate le Menzioni Speciali da parte degli sponsor (Gi Plast, Osram, Steab) e della Giuria.

La menzione speciale Gi Plast è stata assegnata al progetto Pipeline, eseguito da Moreno Zandonà e premiato con la seguente motivazione: “Per un progetto dal design estremamente semplice, arricchito dai vivaci colori dei tubi Silky. Attuale e molto all’avanguardia, Pipeline diviene complemento essenziale nell’arredamento minimalista”.
La menzione speciale Osram è stata assegnata al progetto Dalti1, eseguito da Giuseppe Pio d’Altilia e premiato con la seguente motivazione: “Per la buona integrazione del prodotto COINlight OSTAR nel progetto dell’apparecchio di illuminazione DALTI1. La lampada coniuga design e tecnologia in un tutt’uno contemporaneo e semplice, esaltando le caratteristiche della tipologia di luce emessa dalle sorgenti LED”.
La menzione speciale Steab è stata assegnata al progetto Tarta_Ruga, eseguito da Fabio Vincioni e premiato con la seguente motivazione: “Per un ottimo progetto nel quale viene conciliato l’utilizzo di un materiale antico come il rame, che s’invecchia con il tempo, con una sorgente di luce come il LED, ad alto risparmio energetico e ancora in pieno sviluppo. Steab SpA ha ritenuto di riconoscere un premio per la creatività del progetto e anche per la facile realizzazione”.
La menzione speciale della Giuria è stata assegnata al progetto Cactoon, eseguito da Giuliano Valeri e Silvia Pinci, con la seguente motivazione: “Per un progetto che non risolve un problema illuminotecnico funzionale specifico, ma sfrutta in modo creativo e sorprendente le qualità luminose dei LED  per realizzare un oggetto didattico e ludico. Usando autonomamente energia da elettrolisi, Cactoon coniuga in un gesto narrativo e giocoso l’idea che innaffiando una pianta tecnologica si possa produrre la sorprendente animazione luminosa della sua superficie. Il progetto è risolto in modo efficace sia sul piano formale sia concettuale sia tecnico”.
Sono stati inoltre ritenuti meritevoli di una segnalazione particolare 14 elaborati che si sono distinti per aver risolto le esigenze progettuali con soluzioni originali e pertinenti.


Progetti di Luce 2008:
"Luci virtuose, per una estetica della luce ecologica"

La rivista FLARE bandisce il concorso internazionale di design "Progetti di Luce" edizione 2008. "Luci Virtuose, per una estetica della luce ecologica": questa la headline della nuova edizione del concorso che si rivolge ai giovani designer, ai professionisti e agli studenti delle scuole di design, italiani ed europei in genere, chiamati a progettare un corpo illuminante a tipologia libera per ambiente domestico o di lavoro che sviluppi ed integri in un progetto compiuto i temi del basso consumo e della compatibilità ambientale.

La manifestazione, organizzata da Editrice Habitat-Gruppo Maggioli in collaborazione con Matrec è sponsorizzata da un panel di aziende particolarmente attente all'evoluzione del mercato e alle esigenze dei clienti, tra cui Osram, Erc, GiPlast, Steab, Firenze Tecnologia, Light+Building, Matelec, Sicailux.

Ampia diffusione verrà riservata all'evento, attraverso le riviste edite dal nostro gruppo editoriale Editrice Habitat e Maggioli, alle interviste ai designer vincitori, all'organizzazione di mostre ed eventi per presentare i progetti e favorire l'incontro tra designer e aziende, alla promozione attraverso il sito.

INFORMAZIONI

Editrice Habitat srl
Via F. Albani, 21
20149 MILANO
Tel. +39 02 4814800 r.a.
Fax +39 02 48193013
info@edithabitat.it

Il bando è disponibile sul sito: www.progettidiluce.com

Per ulteriori informazioni contattare: emarket@edithabitat.it

www.edithabitat.com - P.Iva 09162830153